l’hamburger di Massimo Bottura da Shake Shack a Londra

Che domenica!!!!
Unica!
Avevo letto sulla pagina Facebook di Shake Shack che domenica ci sarebbe stata un’edizione limitata di hambuger.
 Ma non una semplice “edizione limitata”, bensi’ firmata dall’immenso Massimo Bottura .

Per me , andarci,era un dovere, per quanto riguarda il mio progetto delle recensioni dei top burges di Londra,  ma soprattutto un piacere indescrivibile per l’onore di assaggiare un prodotto firmato da un cosi grande chef.
Siamo arrivati a Covent Garden e ci siamo messi subito in coda per ordinare il tanto desiderato “Emilia”, un hamburger fatto con carne di cotechino e parmigiano reggiano, salsa verde e maionese all’aceto balsamico di Modena realizzata proprio con l’aceto balsamico Villa Manodori dello chef.
Abbiamo anche ordinato uno “Smoke Shack” ,burger fatto con bacon proveniente dal Wiltshire, peperoni e salsa affumicata.

Cio’ che rende i panini di Shake Shack unici e’ il loro sapore pulito e concentrato in una porzione”umana” che ti sazia e ti fa realmente apprezzare il sapore di un hamburger cosi buono senza appesantirti. 
La qualita’ dei prodotti che utilizzano e’ indiscutibile, cosi’ come la velocita’ del servizio e la semplicita’ della location: tutti ingredienti che garantiscono uno standard davvero alto per questa catena di fast food.

Ma ritorniamo all’eccellenza  di questa domenica:  dopo aver assaporato questi squisiti hamburger, la mia curiosita’ e’ andata oltre. Scegliendo l’hamburger Emilia , si aveva uno sconto del 10% sul libro di Massimo Bottura, al quale non potevo di certo rinunciare. Percui ,svoltato l’angolo dell’uscita di Shake Shack, procedendo decisa all’acquisto del libro , mi sono imbattuta in una grandissima sorpresa: Massimo Bottura era proprio li, a pochi centimetri da me ad autografare le copie del suo libro!!!!!!

L’emozione per una cosa cosi inaspettata mi ha colto per i successivi 10 minuti dove ho comprato il libro, ricevuto una bellissima dedica che recitava”Cara Laura, ricordati sempre di vivere la tua vita come un sogno”, chiacchierato con lo chef citando un altro immenso(ma questa volta amico)collega come Pino Cuttaia  ed infine fatto piu’ di una fotografia insieme!!!!

Insomma un hamburger ed una domenica che portero’ nel mio cuore per un bel po’, con la promessa di avere quanto prima il privilegio e l’onore di andare all’Osteria Francescana.

Altro a food journey by Laura D.

EGGS BENEDICT CON SALMONE ALL’ANETO

Buongiorno e buona domenica a tutti!!!! Sono rientrata da poco da un...
Continua la Lettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.