le mie feste tra street food e cene gourmet

Buon anno a tutti e ben ritrovati!!!! Come vi sentite? Strapieni dalle esagerazioni natalizie o come me , avete girato tanto, e quindi meno gonfi del previsto?
Ho trascorso la prima parte delle feste come una pallina di un flipper a destreggiarmi tra amici, mamma e citta’ diverse in cui festeggiare e poi per Capodanno sono volata nella mia amatissima Shanghai!
Tante sono le cose che ho da raccontarvi che non so neanche io da dove iniziare, allora provo a farlo in maniera cronologica .
Quando sono andata a Roma per trascorrere il Natale con mia madre, ho colto l’occasione per assaggiare la cucina di due grandi Chef stellati. Uno mi ha impressionato piu’ dell’altro, ma probabilmente solo perche’ l’altro l’ho trovato molto classico, essendosi dovuto attenere ad un menu’ di tradizione per la Vigilia di Natale. Procediamo per ordine: sono letteralmente impazzita per la cucina del colombiano Roy Caceres al ristorante Metamorfosi ( http://metamorfosiroma.it ) dove ho apprezzato le sue creazioni volte e conservare e rispettare l’identita’ di ogni singolo ingrediente emozionando i palati dei suoi clienti in modo indimenticabile. Sapori freschi, legati alle stagioni…perfetti con i vini consigliati che non avevo mai bevuto prima…un’esperienza che mi rimarra’ dentro per tanto ancora e che non vedo l’ora di bissare.




Il 24 dicembre sera , invece, con la mia mamma ci siamo accomodate alla cucina dello Chef Francesco Apreda al ristorante Imago, presso l’Hassler Hotel…..un panorama meraviglioso che faceva da sfondo ad un brindisi intimo e sincero tra noi due. Cena con meno scoperte, come vi anticipavo, ma comunque caratterizzata da validi accostamenti che rendevano piu’ originale il menu classico, come ad esempio la realizzazione della pasta con le vongole, aggiungendovi il wasabi!





I giorni successivi al Natale sono stati una corsa continua fin quando non sono atterrata nella mia adoratissima Shanghai!
Li’ ho prenotato la maggior parte dei ristoranti che conoscevo e amavo gia’ e qualcuno l’ho scoperto in questo viaggio invece.
Ve li elenco qui di seguito in modo tale che questo post possa farvi anche da guida per un eventuale viaggio a Shanghai!





Le Garçon Chinois ( http://www.yin-lgc.com/) per una vera ed eccellente cucina cinese DOC
Shintori (http://www.shintori.com.tw/) il mio preferito in assoluto. Cucina fusion asiatica , location ed atmosfera top !
Mexo ( http://mexoatthebund.com/) ottima cucina messicana in un quartiere emergente sul fiume
T8 (http://t8shanghai.com/#/home/) cucina fusion , locale chic e accogliente nel vivissimo quartiere  di Xintiandi
M on the Bund ( http://www.m-restaurantgroup.com/mbund/) locale francese con vista meravigliosa del Bund sul fiume




Chiaramente in Cina ovunque ti giri vedi bancarelle che vendono cibo cucinato in strada….che siano spiedini di qualsiasi tipo di animaletto, passando per involtini laccati di maiale piuttosto che dumpling ripieni di verdure o carne. Un vero tripudio di colori e…odori!



More from a food journey by Laura D.

Alla ricerca dell’oro verde per assaporare il vero pesto

Sono convinta che se scrivessi questo articolo tra qualche decennio, sarei in...
Read More

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.